Pages Menu
TwitterRssFacebook
Categories Menu

Posted by on Ago 18, 2014 in Medicina naturale e alternativa, Piante, Salute e Benessere

Aloe Vera: proprietà e utilizzi

 

index

 

Aloe: proprietà dell’Aloe

Aloe nella storia

Da oltre cinque millenni, l’aloe è considerata una pianta magica, capace di risolvere tutti i mali umani: Aloe Barbadensis, un prodigio della natura.
Per gli antichi Egizi, l’Aloe vantava proprietà addirittura immortali: questa pianta aiutava i faraoni defunti a trovare il cammino verso la terra dei morti. Infatti, secondo il “papiro di erbes” l’Aloe assicurava una lunga vita al corpo mummificato del faraone.

Per Cleopatra, l’utilizzo dell’Aloe, associato ai bagni di latte, era prodigioso per la sua bellezza.Gli antichi romani sfruttavano l’Aloe per le sue proprietà cicatrizzanti: era utilizzato sottoforma di balsamo lenitivo e cicatrizzante per il trattamento delle ferite di guerra dei soldati.Nel trattato “Historia Naturalis” di Plinio il Vecchio, venivano descritte le proprietà terapeutiche dell’Aloe per i disturbi di stomaco, per accelerare la guarigione delle ferite, per il mal di testa, per i problemi di stipsi, per le irritazioni cutanee e addirittura per la calvizie.I Maya utilizzavano l’Hunpeckin-ci (l’Aloe, appunto) per contrastare il mal di testa.
L’Aloe riveste un’importanza tale da essere citata persino nel Kamasutra, guida sessuale di fama mondiale, per le sue (presunte) proprietà afrodisiache.In questo articolo si cercherà di far luce sulle reali potenzialità terapeutiche attribuibili a questa pianta di grande interesse popolare.
L’Aloe è costituito da quattro grandi categorie di componenti, ognuna delle quali conferisce alla droga proprietà diverse ma, nello stesso tempo, importantissime.

 

Mucopolisaccaridi nell’aloe

La prima grande famiglia di costituenti è rappresentata dai mucopolisaccaridi, degli zuccheri complessi la cui consistenza è rapportata all’elicina (secreto delle lumache): a questi carboidrati è riconducibile la proprietà gastroprotettrice, perché, aderendo allo stomaco, formano una sorta di pellicola che protegge tutto il tratto gastrico dagli acidi o dagli agenti irritanti che andrebbero ad alterarne il corretto funzionamento. Ma non solo. I mucopolisaccaridi vantano una potenzialità straordinaria anche nello stimolare il sistema di difesa dell’organismo, proteggendolo da eventuali attacchi di agenti patogeni.L’Aloe è riconosciuto anche per la sua proprietà cicatrizzante e riepitelizzante: la cicatrizzazione di una ferita viene favorita dai glucomannani (polimeri di glucosio e mannosio), che stimolano l’attività dei macrofagi, potenziano la sintesi del collagene ed aumentano la riepitelizzazione.

 

Oligoelementi nell’aloe

Il secondo gruppo di componenti dell’Aloe fa riferimento agli oligoelementi: minerali, vitamine ed altri elementi nutritivi costituiscono una vera e propria risorsa per questa pianta. Tra i minerali presenti, il manganese ed il selenio rientrano in due importanti enzimi (glutatione perossidasi e superossido dismutasi), la cui azione è espressa attraverso le potenzialità antiossidanti: sembra proprio che il loro potere anti-radicalico sia sfruttato anche per rallentare il processo di invecchiamento cellulare. Queste importanti proprietà vengono sfruttate dal mondo della cosmesi, che impiega l’aloe in creme anti-age.
Il mix vitamine-minerali conferisce all’Aloe anche altre proprietà: è garantito un buon apporto di ossigeno ai tessuti, grazie ad una migliore irrorazione del sangue.

 

Steroidi nell’aloe

Gli steroidi rappresentano il terzo gruppo di sostanze importanti che costituiscono l’aloe: agli steroidi  si attribuisce la proprietà antinfiammatoria, che tra tutte è quella maggiormente studiata e documentata. Sembra infatti che l’azione esplicata dagli steroidi si possa paragonare a quella esercitata dai farmaci di sintesi (a base steroidea), senza tutti gli effetti collaterali tossici delle molecole chimiche in questione. L’aloe gel esercita un’azione lenitiva e calmante sui tessuti infiammati.

 

Antrachinoni nell’aloe

Gli antrachinoni sono i protagonisti dell’ultimo, non certo per importanza,  gruppo di componenti: queste sostanze sono definite gli “spazzini del corpo”, perché purificano l’organismo esercitando la loro azione lassativa attraverso lo stimolo sulle contrazioni muscolari del tratto terminale dell’intestino.
Il primo studio scientifico al quale si riconosce la scoperta degli antrachinoni risale al lontano 1851: in quell’anno i ricercatori anglosassoni Smith e Stenhouse identificarono l’aloina, una sostanza responsabile degli effetti lassativi attribuiti all’Aloe.

 

20 utilizzi dell’Aloe Vera

I migliori rimedi per la cura di sé arrivano spesso direttamente dalla natura. Alcuni di voi probabilmente avranno già sentito parlare dell’aloe vera e della sostanza gelatinosa dalle mille applicazioni possibili contenuta nelle sue foglie, che magari vi sarà capitato di raccogliere durante una vacanza al mare per poterle incidere e strofinare su di una scottatura solare.

Se abitate in un luogo soleggiato, potreste provare a coltivare sul vostro balcone una piantina d’aloe. Me se non avete questa fortuna o non vi sentite dotati di pollice verde, sappiate che è possibile acquistare il gel d’aloe ormai nella maggior parte delle erboristerie e dei negozi di prodotti naturali. L’unica accortezza da avere è quella di controllare scrupolosamente la lista degli ingredienti presente sulla confezione, che dovrà comprendere pochissimi componenti oltre all’aloe, che dovrà essere preferibilmente di origine biologica. I prodotti migliori aggiungono all’aloe (indicato in etichetta come aloe barbadensis) soltanto i conservanti necessari, solitamente sorbato di potassio (potassium sorbate) e acido citrico (citric acid).

Ora che sapete come scegliere il vostro “gel d’aloe”, ecco alcuni suggerimenti per il suo impiego. L’aloe è un rimedio davvero portentoso, che vi potrà stupire ed aiutare in mille occasioni. E’ considerato un vero toccasana per le pelli sensibili e non è solitamente considerato tra le possibili cause scatenanti di reazioni allergiche, mentre lo potrebbero essere alcuni conservanti o profumi sintetici contenuti in prodotti a base d’aloe. Vi consigliamo quindi al momento dell’acquisto di orientarvi verso prodotti privi di profumazioni e di conservanti potenzialmente allergizzanti come, ad esempio, i parabeni.   Noi vi suggeriamo alcuni dei suoi impieghi possibili e restiamo in attesa di conoscere anche i vostri.

1. L’aloe può essere utilizzato come ingrediente di base per la preparazione di uno scrub per il corpo, con l’aggiunta di olio d’oliva, zucchero o sale.

2. Se il vostro problema è la forfora, coccolate il cuoio capelluto strofinando delicatamente del gel d’aloe su di esso e lasciandolo agire il più possibile prima dello shampoo. Vi aiuterà a contrastarne la formazione e a combattere il prurito.

3. Stendete abbondantemente del gel d’aloe sulla pelle dopo una giornata trascorsa sotto il sole, in modo da beneficiare del suo potere rinfrescante.

4. L’aloe è adatto da impiegare come maschera per il viso in caso di pelle arrossata. Stendetene il gel con le dita e risciacquate il tutto con acqua tiepida quando si sarà asciugato formando una sottile pellicola. Tamponate il viso delicatamente con un panno di cotone.

5. Se quando ritornate a casa alla sera vi ritrovate ad avere le mani screpolate a causa del freddo o del vento, applicate generosamente del gel d’aloe sulle parti più ruvide delle vostre dita. Per un trattamento d’urto lasciate agire l’aloe sulle mani per tutta la notte indossando dei guantini in cotone.

6. il gel d’aloe vera puro può sostituire benissimo la vostra abituale crema viso. Potrete applicarlo anche più volte al giorno, a seconda delle vostre necessità.

7. Provate ad impiegare il gel d’aloe come contorno occhi. Rimarrete stupite del suo effetto tensore sulle piccole rughe.

8. Avete terminato la vostra crema per il corpo abituale? Dopo la doccia utilizzate il gel d’aloe al suo posto, massaggiandolo sulla pelle finché non si sarà ben assorbito. Per renderlo profumato potrete addizionarlo con poche gocce del vostro olio essenziale preferito.

9. il gel d’aloe è anche un ottimo gel per capelli. Provare per credere!

10. Sempre a proposito di cura della chioma, i capelli stressati beneficeranno di un impacco pre-shampoo a base d’aloe, applicato su di essi dopo averli inumiditi e lasciato agire per almeno mezz’ora.

11. Applicate del gel d’aloe sulle punture d’insetti per alleviare rossore e prurito.

12. E’ inoltre il prodotto ideale da utilizzare dopo la rasatura o la depilazione, per rimarginare eventuali microferite.

13. Applicatelo con costanza sulle cicatrici per fare in modo che il loro aspetto migliori e che scompaiano più rapidamente.

14. In caso di macchie scure sulla pelle causate da un’eccessiva esposizione al sole, non disdegnate di effettuare prolungati impacchi di gel d’aloe sulle zone interessate, in modo che tali in estetismi possano attenuarsi fino a scomparire.

15. Provate a contrastare i dolori muscolari effettuando dei massaggi con del gel d’aloe vera, che gode, tra le altre, di proprietà antinfiammatorie e calmanti.

16. Applicatelo senza remore in caso di gengive infiammate o formazione di piccole fiacche all’interno del cavo orale.

17. A fine giornata massaggiate i piedi stanchi con una piccola quantità di gel d’aloe a cui avrete aggiunto al momento alcune gocce di olio essenziale alla lavanda.

18. Se soffrite di mal di testa, tenete a portata di mano un barattolino di gel d’aloe che avrete addizionato con poche gocce dio olio essenziale di menta ed applicatelo al bisogno con movimenti circolari sulla nuca e sulle tempie.

19. L’aloe vera è spesso alla base della composizione di dentifrici naturali. Potrete provare a realizzarne uno unendo al gel d’aloe alcune foglioline di menta e di origano essiccate e polverizzate, da utilizzare di tanto in tanto come alternativa ai prodotti comunemente in commercio.

20. Alcune gocce di gel d’aloe rappresentano la soluzione ideale da applicare affinché gli antipatici brufoletti scompaiano più rapidamente.

 

Aloe: le 5 varieta’ più conosciute

L’aloe, con particolare riferimento all’Aloe Vera, è una pianta conosciuta fin dall’antichità per le sue proprietà curative. Il gel estratto dalle sue foglie è lenitivo e cicatrizzante. Dall’aloe viene ricavato anche uno speciale succo, ritenuto utile per migliorare la digestione e facilitare la depurazione dell’organismo.

e diverse varietà di Aloe vengono assegnate alla famiglia delle Aloaceae o delle Liliaceae e prediligono i climi caldi e secchi, come le piante grasse. Esistono numerose varietà di aloe in natura. Vi presentiamo le più conosciute.

 

1) Aloe Vera o Aloe Barbadensis

E’ la varietà di aloe più nota e maggiormente utilizzata per via delle sue proprietà benefica. Dall’Aloe Vera si ottengono estratti naturali in polvere o in forma gelatinosa. In questo caso si parla solitamente di Aloe Barbadensis o di Aloe Barbadensis Miller per identificare l’Aloe Vera. Si differenzia dall’Aloe Arborescens per via della maggiore dimensione delle foglie. La si può coltivare facilmente in vaso.

aloe_verafonte foto: worldofsucculents.com

 

2) Aloe Arborescens

L’Aloe Arborescens ha foglie più piccole rispetto all’Aloe Vera. Si utilizza sia come pianta ornamentale che come pianta medicinale, soprattutto per il suo potere disintossicante. Le sue proprietà benefiche sono conosciute fin dalle epoche antiche, tanto che anche Cristoforo Colombo l’avrebbe citata negli scritti dedicati ai suoi viaggi. E’ originaria dell’Africa settentrionale ed è ormai diffusa in tutto il mondo, soprattutto nelle zone costiere.

Aloe_arborescens_Compton

 

3) Aloe Chinensis

L’Aloe Chinensis è una varietò dell’Aloe Vera particolarmente pregiata. Il suo costo sarebbe decisamente più elevato. Tale aspetto concorre a limitarne l’utilizzo a favore della più comune Aloe Barbadensis. Si tratta di un rimedio considerato molto importante nella medicina cinese, per via della sua ricchezza di sali minerali come magnesio, calcio e potassio. La si riconosce per i fiori arancioni e per le marcate spine di colore bianco presenti sulle foglie.

aloe_vera_chinensis

fonte foto: aloearborescens.tripod.com

 

4) Aloe Ferox

L’Aloe Ferox ha fiori che presentano numerose sfumature di arancio e che compaiono in primavera. Il loro nettare attrae numerosi insetti e uccelli. Si tratta di una pianta originaria dell’Africa meridionale e tipica del clima mediterraneo. Richiede una coltivazione in pieno sole. Dalle sue foglie viene ricavato il “Bitter Aloes”, o “aloe amaro”, un succo di colore giallo che si trova immediatamente al di sotto della loro superficie e che pare abbia un potente effetto purgativo. Il gel presente nella parte più interna delle foglie ha proprietà simili all’Aloe Vera.

aloe_ferofonte foto: kimpexenterprises.com

 

5) Aloe Humilis

E’ tra le varietà di aloe di dimensioni più piccole. L’Aloe Humilis è originaria del Sudafrica. Fiorisce in primavera con fiori di colore arancione vivace. Ama terreni ben drenati e l’esposizione in pieno sole. Il periodo della fioritura è breve ed è compreso di solito tra marzo e aprile. Talvolta arriva fino a maggio. Di solito viene coltivata in vaso e viene utilizzata come pianta ornamentale. Quando non è in fiore, l’Aloe Humilis rischia di essere confusa con l’Aloe Longistyla.

aloe_humilisfonte foto: kumbulanursery.co.za

 

Fonti: link 1; link 2; link 3

 

 

Nel widget sottostante puoi trovare l’aloe,
prodotti che la contengono e altre cose relative a questo articolo.

Per trovare un prodotto specifico inserisci una parola chiave nello spazio bianco, e clicca sul tasto “cerca”

 

Sole - 4x4cm

 

Banner Hydro Filter

banner-728x203-ott-x-il-web

CIBO CRUDO

 Rimani in contatto con Noi!

Iscriviti alla Newsletter

Newsletter-250x242 - con angoli arrotondati

Utilizzando questo box ti iscriverai alle liste:

  • News articoli pubblicati: per ricevere nella tua casella di posta tutti gli articoli pubblicati su www.alberoalchemico.com
  • Eventi e Promozioni: per rimanere informati sugli eventi e sulle promozioni di Albero Alchemico A.S.D.

Per iscriverti solo ad una di queste liste, puoi utilizzare il box presente nella barra laterale destra della home page.

Stop CISPA
Visit Us On FacebookVisit Us On TwitterVisit Us On Google PlusCheck Our Feed

Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy cliccando sul link alla fine di questo messaggio. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

Information
This website or third-party tools used in this make use of cookies required to operate and useful for the purposes described in the cookie policy. If you want to learn more or opt out of all or some cookies, see the cookie policy by clicking the link at the end of this message. By closing this banner, scrolling this page, clicking on a link or continuing navigation in any other way, you consent to the use of cookies.

Info
Login Website oder Tools von Drittanbietern in diesem verwenden Cookies erforderlich zu bedienen und nützlich für die in der Cookie-Politik beschriebenen Zwecke verwendet. Wenn Sie mehr erfahren oder sich von allen oder einigen Cookies möchten, finden Sie in der Cookie-Politik, indem Sie auf den Link am Ende dieser Nachricht. Durch Schließen dieses Banner, Scroll-Seite, Klick auf einen Link oder Weiterbildung Navigation auf andere Weise, die Sie die Verwendung von Cookies einverstanden.

Informations
Ce site ou outils tiers utilisés dans cette utilisation de marque de biscuits nécessaires à l'exploitation et utiles aux fins décrites dans la politique de cookie. Si vous voulez en savoir plus ou retirer de tout ou partie des cookies, consultez la politique des cookies en cliquant sur le lien à la fin de ce message. En fermant cette bannière, le défilement cette page, en cliquant sur un lien ou de continuer la navigation de toute autre manière, vous consentez à l'utilisation de cookies.

Información
Este sitio web, o herramientas de terceros utilizado en este hacer uso de las cookies necesarias para operar y útiles para los fines descritos en la política de cookies. Si desea obtener más información o optar por todas o algunas galletas, consulte la política de cookies haciendo clic en el enlace al final de este mensaje. Al cerrar esta bandera, el desplazamiento de esta página, haga clic en un enlace o continuar la navegación de cualquier otra manera, usted autoriza la utilización de cookies.

Cookie policy

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi