Pages Menu
TwitterRssFacebook
Categories Menu

Posted by on Ago 1, 2014 in Energie Sottili, Medicina naturale e alternativa, Piante, Salute e Benessere, Spiritualità

Spirito degli Alberi

 

Spirito degli Alberi - Entel

 

Cos’è lo Spirito degli Alberi?

Ogni specie di albero, al di là della sua forma apparente, rappresenta caratteristiche specifiche intrinseche alla Natura. L’aspetto materiale dell’Albero non è altro che una manifestazione parziale delle sue qualità e attitudini che costituiscono la sua anima.
Abbiamo notato, nella nostra lunga esperienza di intimo contatto con gli alberi, che la loro compagnia facilita, come un potente catalizzatore, il manifestarsi di determinate qualità e attitudini. Ogni specie d’albero, come un archetipo vivente, possiede qualità che possiamo integrare nella nostra vita.

Entrando in contatto con l’ albero possiamo sintonizzarci con le peculiarità che gli appartengono e che manifesta per imparare da queste esemplari creature e assimilare le loro peculiarità. Possiamo farlo passeggiando nei boschi, meditando appoggiati al loro tronco, salendovi sopra o abbracciandoli, come abbiamo fatto tante volte.
Poi gli alberi ci hanno suggerito di sviluppare un preparato che aiuti a entrare più facilmente in contatto con loro, sia quando li andiamo a trovare che quando stiamo lontani. In anni di ricerca e prove si è cristallizzato un preparato di 5 diversi estratti dell’Albero in corrispondenza ai 5 elementi. Così è nato lo Spirito degli Alberi.

 

SONY DSC

 

A cosa servono gli Spiriti degli Alberi?
L’assunzione dello Spirito dell’Albero facilita l’entrare in contatto con l’albero, sia quando siamo in contatto fisico che quando stiamo lontani, e ci aiuta così a sviluppare e rinforzare le qualità e attitudini che rappresenta. In questo modo l’Albero può diventare un nostro compagno di viaggio quotidiano, anche solo per un tratto di strada.
Lo Spirito degli Alberi ci può condurre a sentirci parte del Creato, uscendo dal nostro individualismo, percependo che siamo tutti uniti e tutto è collegato;una foresta è un insieme compiuto e armonioso di compiuti e armoniosi individui/alberi.
Per sentirci come alberi, non desiderando altro che essere quello che siamo e dove ci troviamo, occorre che alcuni pensieri dentro noi si rinforzino e altri si allontanino, che si ritorni ad attingere ai cieli stellati, che si riprogrammino, in meglio, circuiti emotivi ripetitivi, che si riscopra la bellezza e si dia il giusto valore al Tempo.

Questo possiamo permetterlo grazie all’incontro profondo con gli alberi, ognuno col proprio tesoro sano al nostro fianco.

.

Come individuare lo Spirito di un Albero?
Preparare gli Spiriti degli Alberi non sarebbe servito a molto se non avessimo cercato di scoprire le caratteristiche e le qualità che ogni specie rappresenta. Questo è stato il lavoro più duro, ma anche più bello.
Essere stati abbracciati agli alberi sotto il sole d’estate, al freddo dell’inverno, nella pioggia o coi piedi dentro la neve, assumendo ripetutamente il preparato dell’albero che stavamo così incontrando mentre aspettavamo che lo Spirito cominciasse a rivelarsi, è stata una esperienza emozionante e unica. Delle volte anche dolorosa, perché, in un contatto così intimo, l’albero può risvegliare emozioni forti o chiederci di abbandonare vecchie abitudini, di mollare la presa su ciò che siamo stati e che è ora di rivoluzionare.

 

Quale Spirito degli Alberi fa per me?
Esistono tanti modi per scoprire quale albero ci può accompagnare in un determinato momento della nostra vita o anche per un lungo tratto di strada da fare insieme… Ne citiamo alcuni:

  • Consultando le descrizioni degli Spiriti degli Alberi e scegliendo l’Albero che ci colpisce di più, che sentiamo più vicino oppure che rappresenta una qualità che vorremmo rinforzare. Potete trovare descrizioni sintetiche nelle pagine dei singoli Spiriti cliccando sul link presente sotto ogni rimedio, oppure molto più dettagliate nel libro Incontri con lo Spirito degli Alberi.
  • Incontrare gli alberi nella Natura chiedendoci ”Di che albero sono?”. E’ un po’ come ribaltare il nostro modo comune di prendere qualcosa del mondo vegetale e farlo nostro. Chiedendosi semplicemente “di che albero sono?”, infatti, chiediamo all’albero di essere adottati, chiediamo di diventare una sua espressione. Nel momento in cui siamo adottati da un albero, può aprirsi un percorso reale di relazione fra la nostra esistenza e quella dell’albero da cui ci sentiamo adottati. Andremo alla ricerca del nostro albero che diventerà un compagno con cui intessere vera amicizi.

Scaricate l’elenco degli Alberi Monumentali d’Italia , e scoprite se anche nella vostra zona c’è qualche Albero Monumentale da andare a trovare.

Scarica l’elenco degli Alberi Monumentali d’Italia

  • .Alcune persone si sentono già molto vicine a un determinato albero e lo Spirito dell’Albero può aiutare a rinforzare il contatto con l’Albero.

.

come si preparano

Lo Spirito di ogni albero è composto da 5 diversi preparati, come descritto sotto.

La preparazione è semplice, ma abbastanza impegnativa poichè ci vuole un anno intero: indicativamente si preparano in primavera le gemme, in estate i fiori, in autunno i semi e in inverno la corteccia e l’essenza lunare.

Quindi si mescolano i cinque estratti in parti uguali e si diluiscono nel rapporto di 1:240 in una miscela di acqua e alcol puro per ottenere le gocce dello Spirito dell’Albero pronte all’assunzione. Il preparato ha un tenore alcolico di 22% Vol.

 

Elemento Terra: Corteccia

Il corpo della terra viene alla luce nella corteccia.

Avremmo potuto usare le radici dell’albero, sede della vita della pianta nella terra, ma ci è sembrata una intrusione invasiva e poco rispettosa per il “donatore”. Abbiamo così individuato nella corteccia, parte di quella “evaginazione della terra” che l’albero è, una componente ricca di minerali, di tannini, delle sostanze fredde e ferme dei nostri alberi.

Raccogliamo la parte esterna, grattugiandola con cura dai tronchi o raccogliendone scaglie, così com’è, densa di storia e con addosso segni di vita come muschi e licheni. La corteccia va poi bollita, in buona acqua, in una lenta e prolungata decozione che riporti all’acqua gli umori di un tempo. Decozioni di ore che portano all’aria ritmi di stagioni e sapore denso di vita.

Un concentrato di tannini, sostanze coagulanti le proteine, di sali minerali ora divenuti solubili. Questa densa “terra nutriente” si filtra e poi va disciolta in pari quantità di miele, mescolando bene il tutto. Il miele rende un po’ più “animalizzata” la terra-vegetale qual’è la corteccia che è quindi veicolata meglio verso il regno umano, cioè meglio assorbita e assimilata. Per garantire la conservabilità si aggiunge anche il 10% in volume di grappa e alcool.

Il sapore di questo preparato riporta con forza al palato le qualità dell’albero. Sapori decisi del bosco, come se la Terra fuoriuscita dal suo stesso grembo fattosi albero tornasse di nuovo ad essere nutrimento prediletto del corpo. La preparazione rimane attiva nel tempo se ben conservata al buio e nel vetro.

 

Elemento Acqua: Gemme 

La linfa della vita che rigonfia le gemme.

Per rappresentare l’elemento acqua abbiamo scelto le gemme il cui gonfiarsi è la prima manifestazione della linfa che in primavera comincia a salire.
La raccolta delle gemme va effettuata in ascolto, nel momento di massimo turgore, lasciando che le gemme cadono direttamente nel contenitore di vetro. La miscela, o solvente, a cui chiediamo di interpretare il messaggio delle gemme e di portarlo a noi è una miscela di alcool e miele oppure di alcol e glicerina vegetale in rapporto di 1:1 sul peso. Il miele o la glicerina entrano in risonanza con tutta la forza del principio vitale racchiuso nel tessuto meristematico della gemma, con riferimento a sostanze ormonali, vitamine, enzimi e altri principi. Se usiamo miele è bene mescolare bene e preparare il solvente un po’ di tempo prima della raccolta per permettere ai due di sciogliersi l’uno nell’altro.
Il vaso con le gemme va lasciato poi per circa mezz’ora al piede di un esemplare rappresentativo della specie per impregnarsi di tutto il canto della linfa che fluisce verso l’alto. Non ci sono rapporti da eseguire in queste preparazioni, è l’occhio che dice quando può bastare. La soluzione con le gemme viene messa in un posto buio a macerare per almeno lunazioni. Poi si filtrerà il tutto e si procederà ad imbottigliare in vetro scuro.

 

Elemento Aria: Fiori 

Il respiro dell’universo che sboccia nei fiori.

Con la fioritura, gli alberi decretano il loro ingresso nella completezza e instaurano i legami con l’esterno e gli altri regni. Un albero esce dalla sua fanciullezza con le prime fioriture. Come si aprono alle relazioni durante questo periodo!!
Quando l’albero è in fiore entra in un particolare stato di comunicazione ed apertura con il mondo, allarga le sue braccia e dal palmo delle sue mani, nell’abbondanza del suo polline, ridona una parte di sé con gratitudine alle porte dell’Universo. Con il fiore l’albero comunica meglio con la nostra parte emotiva, con la nostra intelligenza emotiva, e nutre la nostra capacità di sognare, immaginare, ascoltare, sentire. Nel fiore, l’albero promuove una sorta di sintesi equilibrata delle sue funzioni, del suo carattere.
Andiamoli a trovare, al mattino presto, gli alberi maestri per chiedere loro di darci un po’ di fiori, al mattino prima che siano troppo affaccendati. Seguiamo le originali indicazioni di Edward Bach per la preparazione, come descritto per i Fiori di Bach, essendo stato lui a trovare il modo più consono, nella semplicità, di racchiudere il messaggio del fiore degli alberi. Possiamo adottare, a seconda della specie, il metodo solare o di bollitura. Anche il metodo di bollitura andrebbe eseguito preferibilmente in loco e all’aria aperta.

 

Elemento Fuoco: Semi 

Il calore del fuoco nei semi.

Il seme ci appare come un sasso, apparentemente morto. Un seme in riposo appunto, trasformatosi  a sembrare quasi più un rappresentante del  Regno Minerale, che compie il miracolo di ridarsi alla vita o di ridestare la vita in sé. E quanta coerenza in questa sua capacità di ridare la vita, rispettando la forma di cui è messaggero.

Gli alberi donano frutti che racchiudono semi. Il messaggio del seme quiescente, così come lo raccogliamo dagli alberi nella sua piena maturità, è l’espressione di tutta l’evoluzione della vita che ha preso forma in quella specie di albero. E’ tutta la sua storia in codice. Uno fra i tanti codici con cui la vita andrà poi a manifestarsi. Nel seme è registrato tutto il cammino che quella specie ha fatto per arrivare a mostrarsi così com’è. L’albero dona al futuro la sua esperienza. Quando incontriamo i semi o li teniamo a danzare dentro le tasche teniamo con noi il calore del fuoco.

Il seme dell’albero gradisce l’alcool come solvente e prepariamo delle tinture di circa 50% Vol in cui i semi/frutti si mettono a macerare interi con tutti gli organi che gli sono propri. Per esempio la castagna nel suo riccio, il gheriglio di mandorlo nel suo nocciolo, il semino alato nella sua pigna. La macerazione è bene che avvenga per un lungo tempo di 2 o 3 mesi, il tempo necessario affinché il solvente entri fino nella profondità dei tegumenti e qui possa informarsi portando via con sé principi di forma, sostanza e vibrazione.

 

Elemento Etere: essenza lunare

Il canto degli Alberi alla Luna.

Quando cala il sole e la foresta di Abeti si accende di spicchi rossi, nei boschi si apre una percezione, la concretezza si solleva da terra e lascia il posto ad un canto d’unisono che ubriaca e confonde i sensi. Che bello essere accompagnati da questo senso di gratitudine che rimane come unico colore. Tutto si riappropria di senso in questo lattiginoso e espanso stato. Questo sogno è una realtà potente. Sono durante queste notti, illuminate dal plenilunio, che gli alberi imprimono al meglio la loro essenza all’acqua, quell’essenza, quella frequenza, quel suono, quell’idea che viaggia e sta nell’etere.

Attraverso l’etere, la maestosa espressione dell’albero nelle notti di plenilunio si imprime nell’acqua pura, che poniamo in una ciotola sui rami della prima biforcazione di grandi tronchi, ai piedi di colonne delle foreste sacre, nel cuore protetto di una folta chioma, ad assorbirne l’essenza, la vibrazione, il suono, l’idea.

Al mattino, prima dell’arrivo del sole, ritorniamo ai piedi dei narratori di storie per raccogliere l’acqua. La filtriamo sotto l’albero, e con un bel grazie chiudiamo il tappo delle preziose bottiglie blu, riempite per metà. Le riempiamo completamente dopo, a casa, aggiungendo alcool puro per la conservazione.

Questa ultima preparazione è il catalizzatore delle estrazioni corteccia, gemma, fiore, frutto; il vuoto pieno attorno al quale i quattro elementi tessono la vita che si mostra e di cui facciamo esperienza.

 

come si usano

Proponiamo un’assunzione di 5 gocce 2-3 volte al giorno direttamente in bocca, lontano dai pasti.

Momenti buoni sono la mattina a digiuno e la sera prima di coricarsi. In questo modo una boccetta dura da 4 a 6 settimane, tempo generalmente appropriato per ottenere risultati. Tuttavia se fosse necessario l’assunzione può essere protratta per un tempo molto più lungo.

L’assunzione di uno Spirito serve per entrare in contatto con il corrispondente albero, per questo motivo a nostro avviso non ha molto senso assumere gli Spiriti in miscela o contemporaneamente. A chi sente la necessità di assumere più di uno Spirito nello stesso periodo consigliamo di prendere un giorno l’uno e un giorno l’altro, oppure prendere in alternanza ognuno singolarmente per qualche giorno. Naturalmente ciascuno può adottare altre modalità a seconda delle proprie impressioni, partendo dalla posologia sopraindicata.

Particolarmente efficace si è rivelata l’assunzione quando si entra anche fisicamente in contatto con gli alberi.

Lo Spirito degli Alberi si può assumere contemporaneamente a qualsiasi farmaco o rimedio naturale, preferibilmente in orari diversi.

 

differenze coi rimedi floreali

Lo scopo dei rimedi floreali è aiutare a superare stati negativi emozionali e psichici e i disturbi fisici che ne derivano, rinforzando il contatto con il nostro sé superiore. I rimedi floreali sono assunti per aiutare persone o animali a fronte di comportamenti inopportuni, paure e altre emozioni limitanti nonché malattie che derivano da squilibri psichici ed emozionali. Non a caso si parla di floriterapia: una terapia dolce, olistica, positiva.

Assumere lo Spirito degli Alberi è invece come chiedere ad un albero di accompagnarci per un pò lungo la nostra strada, come compagno o maestro da cui possiamo imparare. Gli Spiriti non servono per correggere qualcosa, ma per acquisire e rinforzare qualità e caratteristiche, per risvegliare la consapevolezza individuale e collettiva, per ritrovare un contatto con la Natura e la nostra vera umanità.

Fonte: link

 

Ti sei mai chiesto DI CHE ALBERO SEI?

(cliccando sul link di ogni rimedio potrai scoprire qualità e virtù che l’Albero rappresenta)

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Banner Hydro Filter

banner-728x203-ott-x-il-web

CIBO CRUDO

 Rimani in contatto con Noi!

Iscriviti alla Newsletter

Newsletter-250x242 - con angoli arrotondati

Utilizzando questo box ti iscriverai alle liste:

  • News articoli pubblicati: per ricevere nella tua casella di posta tutti gli articoli pubblicati su www.alberoalchemico.com
  • Eventi e Promozioni: per rimanere informati sugli eventi e sulle promozioni di Albero Alchemico A.S.D.

Per iscriverti solo ad una di queste liste, puoi utilizzare il box presente nella barra laterale destra della home page.

Stop CISPA
Visit Us On FacebookVisit Us On TwitterVisit Us On Google PlusCheck Our Feed

Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy cliccando sul link alla fine di questo messaggio. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

Information
This website or third-party tools used in this make use of cookies required to operate and useful for the purposes described in the cookie policy. If you want to learn more or opt out of all or some cookies, see the cookie policy by clicking the link at the end of this message. By closing this banner, scrolling this page, clicking on a link or continuing navigation in any other way, you consent to the use of cookies.

Info
Login Website oder Tools von Drittanbietern in diesem verwenden Cookies erforderlich zu bedienen und nützlich für die in der Cookie-Politik beschriebenen Zwecke verwendet. Wenn Sie mehr erfahren oder sich von allen oder einigen Cookies möchten, finden Sie in der Cookie-Politik, indem Sie auf den Link am Ende dieser Nachricht. Durch Schließen dieses Banner, Scroll-Seite, Klick auf einen Link oder Weiterbildung Navigation auf andere Weise, die Sie die Verwendung von Cookies einverstanden.

Informations
Ce site ou outils tiers utilisés dans cette utilisation de marque de biscuits nécessaires à l'exploitation et utiles aux fins décrites dans la politique de cookie. Si vous voulez en savoir plus ou retirer de tout ou partie des cookies, consultez la politique des cookies en cliquant sur le lien à la fin de ce message. En fermant cette bannière, le défilement cette page, en cliquant sur un lien ou de continuer la navigation de toute autre manière, vous consentez à l'utilisation de cookies.

Información
Este sitio web, o herramientas de terceros utilizado en este hacer uso de las cookies necesarias para operar y útiles para los fines descritos en la política de cookies. Si desea obtener más información o optar por todas o algunas galletas, consulte la política de cookies haciendo clic en el enlace al final de este mensaje. Al cerrar esta bandera, el desplazamiento de esta página, haga clic en un enlace o continuar la navegación de cualquier otra manera, usted autoriza la utilización de cookies.

Cookie policy

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi